giovedì, marzo 10, 2005

"The beekeeper" - Tori Amos


L'ultimo album di Tori Amos ruota attorno a 19 brani, percorsi emozionali di un'autrice intelligente alla soglia dei quarant'anni - e lo specifico perchè l'evoluzione, musicale e personale, è ampiamente percepibile. Il disco si segnala subito per una certa "densità", tanto di contenuti (19 pezzi sono parecchi, soprattutto
se confrontati con il trend odierno che vuole un album medio composto da 11-12 brani) che di forme. Meno immediato di altri lavori della Amos, The Beekeeper è comunque senza dubbio più solare per temi e atmosfere, che in eccellenti lavori come From the Choirgirl Hotel erano senza dubbio più tetre, nebbiose. La musica si è fatta più leggera, divertita seppur enigmatica, tanto che alcuni dei fan più tradizionalisti potrebbero in qualche modo ritrovarsi forse spaesati. Ma con qualche ascolto, la ricercatezza degli arrangiamenti e delle sonorità non potrà non catturare l'ascoltatore, per l'eleganza e l'armonia di un lavoro ben pensato e ricco d'introspezione.

1 Comments:

At 12:36 AM, Blogger Damiano said...

Bè di questo non sapevo, faccio un salto e me lo ascolto in pre da Discoteche Laziali (altro che Ricordi).

 

Posta un commento

<< Home