lunedì, gennaio 03, 2005

Il tuo nome



There are things known, and there are things unknown and in between are the doors
- William Blake

Scrivo il tuo nome. Lo leggo. Lo scrivo ancora. Il tuo nome ripetuto, ancora, e ancora, e ancora. Il significato del tuo nome non esiste; è il tuo nome da prima che tu nascessi, naturalmente, spontaneamente. E' il tuo nome da prima che venissi concepita, da prima che i tuoi genitori si incontrassero e lasciassero, da prima dei computer, da prima dell'elettricità, da prima della carta, da prima della lettura, da prima della scrittura, da prima del fuoco, da prima delle idee. E' il tuo nome, da sempre.

Immagino il tuo nome scritto all'infinito. Un piano che si espande in ogni direzione, a coprire tutto l'universo conosciuto. Come un monaco tibetano lo ripeto, dentro e fuori, quasi fosse un koan costruito solo per me; un frammento dell'enigma dell'esistenza: la tua e la mia.

Esasperato, vorrei che perdesse significato, ripetuto all'infinito. I nomi servono a distinguere, a sezionare e classificare il reale; se esistesse solo un nome, non avrebbe alcun significato. In realtà, il tuo nome elevato all'infinito acquista tutti i significati possibili. Posso leggervi tutto, attraverso: il ghiaccio che si forma sotto un tetto d'inverno, fuochi d'artificio riflessi su un mare notturno, il sapore piccante di un formaggio olandese, lo sguardo interrogativo di un gatto che gioca, il colore di un papavero, il significato di una citazione di Borges. Il tuo nome come la mappa del mio pellegrinaggio. Il tuo nome come il mio Mu, da ancor prima che ti conoscessi - come t'avrei chiamata se non ti avessi mai conosciuta? Il tuo nome mi insegue, implacabile e dolce, ovunque. Il suo suono pare il rumore sordo del sangue che scorre nel timpano, il respiro che fluisce nel vuoto del corpo. Lo mastico, lentamente l'assaporo, il tuo nome. Lo mangio, e ti mangio. Lo bevo, e ti bevo.

Tutto passa attraverso il tuo nome, e il tuo nome resta scritto su tutte le cose.

3 Comments:

At 10:06 AM, Anonymous Anonimo said...

Bello. E' dedicato a qualcuno, immagino....

kidda++

 
At 1:27 PM, Blogger Mr.White said...

Eh.

 
At 7:08 PM, Blogger maje said...

Diamine, è bellissimo (sì, lo so, è ovvio a tutti). Ed è anche ovvio che quando si è innamorati (o disperati) è quando si scrive meglio. Direi uno dei migliori pezzi di tutto il blog, non una virgola fuori posto, tutto vero. Complimenti a tuuti e due (scrivente e ricevente).

 

Posta un commento

<< Home