giovedì, novembre 11, 2004

SMS = Amore ???

La proposta dell'UDC di recuperare la riduzione dell'IRAP tassando di 2 centesimi gli SMS incontra opposizione su tutto il fronte. Il fatto che tale tassazione potesse essere sostenuta dai gestori telefonici non sembra nemmeno preso in considerazione. Il ministro delle telecomunicazioni Gasparri afferma addirittura "che il settore della telefonia sia già gravato da una imposizione fiscale significativa", anche se a giudicare dall'enorme investimento in pubblicità & affini non si direbbe affatto.
Ma il picco della stupidaggine si raggiunge nelle giustificazioni per cui si è contro alla tassazione. "Una tassa sull’amore, sugli innamorati", dichiara Bersani dei Ds, neanche l'amore si trasmettesse attraverso gli SMS. Possibile che la pubblicità sia riuscita a fare una presa così forte sull'immaginario dell'italiano, tanto da fargli credere davvero che affetto, amicizia e momenti importanti possano essere condiviso dagli squallidi bytes di un SMS?
Megan Gale ha davvero tutto questo potere mediatico?
O non sarà piuttosto che siamo troppo pigri per utilizzare meno questo mezzo di comunicazione? In fin dei conti fino a 10/12 anni fa nessuno "comunicava l'amore" via SMS. Ma è una questione di impopolarità, prima che di buonsenso, e i politici lo sanno bene.
Lo sciopero dei "pollici" - annunciato adesso dai contestatori, oltre ad alcune iniziative assurde tipo la catena di S.Antonio di SMS della Margherita - dovrebbe essere effettuato e prolungato per ben altri motivi:

La tassa, inoltre, «rappresenterebbe un rincaro di oltre il 13% sull’attuale prezzo medio dei messaggini, in un mercato, quello degli Sms, dove non c’è in pratica concorrenza: tutti gli operatori, anche il nuovo entrato ’3’, hanno uniformato i propri prezzi sugli Sms a un’unica tariffa, 15 centesimi». E proprio questo fatto è stato segnalato nel novembre 2003 «all’Antitrust italiano e a quello europeo. L’allora commissario Monti aveva rimesso la questione all’Antitrust italiana, ma niente è cambiato».

Link all'articolo.

2 Comments:

At 7:35 PM, Anonymous Anonimo said...

francamente me ne frego, li mettano pure a 10€l'uno gli SMS...
Ciò che mi preoccupa ben di più è che è di tutta evidenza che questi non hanno alba su dove reperire i soldi per consentire la famosa riduzione delle tasse...
Che, dicono dalla regia, è stata rimandata al 2006 :D
(ricordo una videata dal blog di Macchianera...)

wsim

 
At 6:46 PM, Blogger Mr.White said...

E Berlusconi non aveva detto "o riduco o me ne vado"? :D

 

Posta un commento

<< Home