venerdì, novembre 19, 2004

Scripta Manent - Due mani di una preghiera

First time that I saw her she had white doves in her eyes
She spoke to me but I could not reply, not reply
She was a stranger I had known for years
She brought to me so many smiles and tears, smiles and tears

The two hands of a prayer
Together like the two hands of a prayer...

Tired maid slowly drifts into the past, into the past
And finds a home where all echoes rest, where echoes rest
She softly kissed my mind, my mind, and whispered what will we do with time, do with time

The two hands of a prayer
Together like the two hands of a prayer...

Am I the man I choose to be, choose to be,
Or just the man I used to be, used to be
Am I the man I want to be, I want to be
this question, it keeps haunting me, haunting me

The two hands of a prayer
Together like the two hands of a prayer...

[Two hands of a prayer - Ben Harper]

3 Comments:

At 9:49 PM, Blogger Damiano said...

Cosa dire di Ben? Fatelo dire a chi se ne intende http://www.allmusic.com/cg/amg.dll?p=amg&sql=11:7bd7yl3jxpnb

 
At 10:33 AM, Blogger Mr.White said...

Per me, Damiano, Ben Harper è stata una fulminazione. Ho cominciato a seguirlo qualche anno fa, e con il passare del tempo l'apprezzamento della sua musica è sempre cresciuto. Forse strumentalmente adesso è meno "ardito" di qualche tempo fa, ma la sua musica esprime comunque una strana interiorità, per me molto affascinante e coinvolgente. (:

 
At 12:38 AM, Blogger Damiano said...

Ho apprezzato il tuo punto di vista perchè in fondo la musica non può essere giudicata buona o meno da un punto di vista assoluto. Ognuno ha propri gusti e proprie idee rapportati alla musica.

"And finds a home where all echoes rest, where echoes rest"

Non centra niente ma se ti piace ascoltare qualsiasi tipo di musica ti dò due bei cd: PLACEBO (la raccolta dei singoli) e " Tyrannosaurus Hives" dei "THE HIVES"

 

Posta un commento

<< Home