lunedì, luglio 19, 2004

Piccoli equivoci di stile

Amo (tra)scrivere i miei pseudopensieri.
A volte, però, vorrei farlo con questo stile.

(:

6 Comments:

At 6:29 PM, Anonymous Anonimo said...

Scrive bene, Daneel. Noto qualche velato parallelismo con il tuo post del "dejà-connu", magari sei tu l'ispiratore. :D

 
At 6:33 PM, Anonymous Anonimo said...

Ero io. -.-
Figaro

 
At 6:43 PM, Blogger Mr.White said...

Piccola consolazione, quindi... se non possiedo la forma , almeno ogni tanto un briciolo di sostanza (sostanza stupefacente, mi dirà qualcuno).

:D

 
At 7:02 PM, Anonymous Anonimo said...

Bhe, su, non fare il modesto. I modesti non arrivano da nessuna parte.:D
Figaro

 
At 12:44 AM, Anonymous Anonimo said...

Avrei voluto scrivere qualcosa in appendice all'intervento sui dejà-connu, per chiamarli così, ma non mi sembrava di avere niente di nuovo da dire. Come al solito, purtroppo. Il post di ieri parlava semplicemente di incontri casuali che muoiono all'istante valendo a volte più di una qualsiasi relazione duratura. Non conta la forma ma solo l'idea: questo può essere il punto di contatto. Nell'eventualità, allora, mi dimostrerei più banale del pozzo di banalità che già sono. In ogni caso, mi sembra di essere scarso sia per quanto riguarda la forma, sia per quanto riguarda la sostanza.
A proposito di intertestualità, devo farle una proposta, Mr. White. Mi farò vivo io a breve, lei resti in attesa. (Perdonami il lei, ma un annuncio del genere richiede una parvenza di serietà). (Daneel)

 
At 1:58 AM, Anonymous Anonimo said...

Dimenticavo: mi mandi un'email a daneel[@]piccoliequivoci.net? Graaazie.

 

Posta un commento

<< Home